Il diritto alla sicurezza degli studenti e degli operatori del mondo della scuola: l’elenco delle criticità dei plessi del Comune di Scafati

edilizia_scuola_nonsicureIl 13 settembre, con protocollo 37648, abbiamo presentato una interrogazione a risposta scritta sul tema dell’edilizia scolastica e della vulnerabilità sismica.

In particolare, volevamo essere messi a conoscenza:

– del contenuto della relazione sulla vulnerabilità sismica degli edifici scolastici presenti sul territorio comunale di cui il Sindaco ha parlato sui social e tramite la stampa locale;

– di chi avesse redatto tale relazione;

– del perché tale relazione non fosse stata resa pubblica;

– di quali fossero i cinque edifici che secondo il Sindaco presenterebbero non sufficienti standard di adeguatezza;

–  del  perché il Comune di Scafati non ha beneficiato dei fondi previsti dallo #sbloccascuola;

–  di  cosa intenda fare l’Amministrazione di Scafati per garantire la sicurezza dei suoi cittadini ed in particolare degli operatori del mondo della scuola e degli studenti che frequentano i plessi scolastici ubicati sul territorio comunale.

Come pare evidente dalla nota che ci ha inviato stamane l’Amministrazione comunale (potete leggerne il testo integrale alla fine di questo post),  le risposte alla nostra interrogazione per larghi punti sono state inevase.

Infatti, continuiamo a non capire perché tale relazione non sia stata resa pubblica, perché il Comune di Scafati non abbia beneficiato dei fondi previsti dallo #sbloccascuola, e cosa intenda fare l’Amministrazione per garantire adeguata sicurezza a studenti ed operatori del mondo della scuola, soprattutto alla luce delle condizioni di vulnerabilità riportate dal dirigente nella nota sopracitata.

Nessun accenno viene fatto sulla questione dei Fondi Più Europa. Nulla viene detto, d’altronde, rispetto al Liceo Scientifico e al Pacinotti (e di certo non basta scaricare le competenze su altre Istituzioni). L’unica cosa che sembra chiara, come al solito, è che il Sindaco e l’Assessore competente si nascondono dietro scarne relazioni dell’apparato tecnico, sviando così risposte, scelte e responsabilità politiche. Evitando cioè di relazionare e di informare (i cittadini innanzitutto!) sia su ciò che è stato fatto, sia soprattutto su ciò che dovrebbe essere fatto.

E’ un atteggiamento irresponsabile, che denota non solo scarsa educazione istituzionale, ma anche poco rispetto verso i cittadini e le famiglie scafatesi, che hanno tutto il diritto di conoscere il livello e gli standard di sicurezza dei plessi scolastici ubicati sul nostro territorio comunale.

Qui potete leggere il testo completo della risposta del Comune e l’elenco delle criticità inerenti i plessi scolastici del Comune di Scafati:

 

Questa voce è stata pubblicata in Interpellanze e interrogazioni, La città e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *